Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.  OK   Scopri di più

Ripara il Mio PC.com
Ripara il Mio PC.com

Google Home Mini recensione

questa pagina è stata letta 2886 volte. Condividila se ti è utile!

Piccolo, semplice da usare e sorprendentemente intelligente: ecco Google Home. Noi abbiamo provato per qualche mese la versione "compatta" Google Home Mini ed ecco le nostre impressioni.

Ci siamo arrivati, il 2018 sarà l'anno degli assistenti elettronici: sugli scaffali dei grandi magazzini londinesi ormai costano un pugno di sterline. Nel periodo natalizio 2017 i Google Home Mini potevano diventare vostri per sole 34 £, in Italia la versione mini costa 59,90 €. Si intrufolerà in casa vostra e, un'abitudine alla volta, vi migliorerà la vita di tutti i giorni regalandovi tante piccole comodità e...diciamolo, limitando le scuse che oggi vi portano a vivere in simbiosi con lo smartphone.

Google Home Mini recensione
Sulla sinistra Google Home Mini. Sul fondo la confezione di vendita.


Che cos'è Google Home?

Google Home è un assistente elettronico prodotto da Google che si va ad affiancare ad altri prodotti analoghi come Alexa di Amazon o il non sempre "smart" SIRI di Apple. Un assistente elettronico vi aiuta ad organizzare la vita di ogni giorno sostituendosi a voi in tanti piccoli compiti che altrimenti dovreste svolgere manualmente sottraendovi tempo o causandovi stress.

Google Home non è un singolo prodotto, ma un'insieme di "speaker" intelligenti targati Google capaci di unire alla comodità di un assistente elettronico la potenza della tecnologia Google a cui tanti, noi inclusi, abbiamo affidato tantissimi aspetti della nostra vita.

Se siamo utenti di Gmail, del navigatore Google Maps o di un qualunque dispositivo Android, abbiamo già dato nelle mani di Google tantissime informazioni: con Google Home queste vengono messe al nostro servizio, amplificate e messe "in rete" per esserci davvero utili.

Google Home Mini è la versione più compatta dei prodotti Google Home, leggermente più grande del suo concorrente Alexa Echo Dot, ha un design davvero accattivante che lo rende non solo utile, ma anche un fine ed elegante complemento d'arredo.

  Lampadine compatibili Google Home  



Google Home Mini scheda tecnica

Dimensioni: Diametro 98mm; Altezza 42mm; Cavo di alimentazione 1.5m
Peso: Dispositivo 173 grammi, Alimentatore: 75 grammi
Alimentazione: 5 V, 1,8 A
Porte e connettori: Porta microUSB

Colori: Grigio chiaro/Grigio antracite/Corallo (esclusiva per il Google Store)
Materiali: Parte superiore in tessuto, Case in plastica riciclata, Base antiscivolo in silicone
Formati audio supportati: HE-AAC, LC-AAC+, MP3, Vorbis, WAV (LPCM), FLAC

Wireless: Wi-Fi 802.11b/g/n/ac (2,4 GHz/5 Ghz), Chromecast e Chromecast Audio integrati, Supporto di Bluetooth 4.1
Audio: Audio a 360 gradi con driver da 40 mm, Vivavoce supportato per il riconoscimento vocale a lungo raggio
Supporta sistemi: Android 4.4 e versioni successive, iOS 9.1 e versioni successive

Google Home Mini è un disco dal diametro contenuto e gli angoli stondati. Sulla parte superiore è presente una superficie di tessuto grigio (chiaro o scuro) o corallo, dall'aspetto molto resistente e che nasconde, nella parte centrale quattro led colorati, il cui funzionamento sarà chiarito più avanti, e un paio di pulsanti "touch" per l'aumento manuale del volume (e la sua diminuzione).

Non esistono pulsanti fisici sul device, eccezion fatta per il pulsante utile a disattivare il microfono. Una volta messo in posizione "Muto" la voce del dispositivo ci avvisa di cosa sta accadendo e attiva i quattro led superiori colorandoli di rosso. Disattivando la funzione "Muto" la voce guida emette l'avviso e i led tornano a spegnersi.

Google Home Mini pulsante muto
"Muto", l'unico pulsante fisico per lo spegnimento del microfono.

Il collegamento alla rete elettrica avviene mediante un cavetto che include il trasformatore e l'attacco in ingresso è microUSB. All'interno non è presente una batteria. Il dispositivo seppur compatto e quindi dall'aspetto portatile, deve essere sempre connesso alla presa della corrente per funzionare.

Può sembrare un controsenso, ma la logica non è "portare" un dispositivo in giro per la casa ma, al contrario, averne uno per stanza in modo da governare gli ambienti al meglio e utilizzarli, ad esempio, come interfono.

La sua forma compatta, dotata di una gomma antisdrucciolo sul fondo, ci permette di appoggiarlo ovunque...e se proprio non abbiamo una superficie esiste sempre un supporto da parete.
Fissare Google Home Mini alla parete è semplicissimo. Utilizzando la staffa da parete per Google Home Mini prodotta da Incipio, che trovate nel box qui sotto, la procedura sarà semplice ed efficace.

Utilizzare un supporto da parete per attaccare Google Home Mini ci permette di risparmiare spazio non dovendolo appoggiare sui mobili o sugli spazi, sempre limitati, del comodino.

Resta comunque valida l'opzione di poterli alimentare, magari temporaneamente, con un battery bank rendendoli così degli altoparlanti portatili. I possibili utilizzi sono pressoché infiniti.


Google Home Mini prezzo Amazon

Quanto costa Google Home Mini? Il prezzo di Google Home Mini è di 59,99 €, è possibile acquistarlo sullo store ufficiale di Google o, più comodamente, nei principali centri commerciali italiani e store online. Chi cerca di acquistare Google Home Mini su Amazon al momento si deve rassegnare e attendere. Sono tantissimi gli accessori che in queste ore si stanno moltiplicando, ma non è ancora possibile (su Amazon.it) procacciarsi questo gioiellino.


Google Home comandi

Se state cercando una guida completa all'uso di Google Home Mini, state forse cercando qualcosa che non esiste. L'assistente di Google è in continua evoluzione e quotidianamente vengono aggiunte o estese feature prima non disponibili.

Facciamo subito alcune precisazioni. La versione italiana di Google Home Mini ha delle leggere limitazioni rispetto alla versione inglese, almeno in queste prime settimane di rilascio. Abbiamo condotto i test con la versione inglese e il passaggio alla versione italiana ci ha dato qualche delusione: la parte di controllo vocale delle casa Smart (lampadine, prese e termostati) al momento non è supportato dalla versione Italiana ma solo da quella Inglese.

Fatto singolare, perché durante i test, anche l'assistente Italiano, presente sui cellulari, e "costretto" per questo motivo a collaborare con i suoi omologhi inglesi presenti nella stessa rete locale, sembrava gestire – seppur controvoglia perché solo a fronte di comandi dati in inglese – il comparto accensione e colorazione dei punti luce. Con il passaggio definitivo alla versione italiana dei Google Home Mini, questa feature sembra andata in standby... tornerà presto. Quello che leggerete in questo articolo a tal proposito sarà quindi applicabile quando il rilascio delle funzioni Google Home Mini in italiano sarà completato al 100%.

Utilizzare Google Home Mini è semplice. Basta Installare l'app Google Home sul proprio cellulare, connettere il dispositivo Google Home Mini all'alimentazione e attendere che l'app lo trovi e inizi la configurazione.

Bastano pochissimi tap sullo schermo per terminare la configurazione che, in sostanza, ci serve per comunicare al dispositivo quale sarà la rete wi-fi a cui dovrà accedere per attingere le informazioni e gli aggiornamenti necessari per il suo funzionamento.

Una volta terminata la configurazione inizia il bello. Vincete l'imbarazzo di dover parlare ad un oggetto e lasciatevi andare. A Google Home Mini potete chiedere davvero tutto e, spesso, le risposte sono davvero sorprendenti.

Per attivare la funzione di riconoscimento di Google Home Mini potete dire indifferentemente "Hey Google" oppure "Ok Google". Noterete quasi subito quanto sia sensibile e in costante ascolto il vostro gioiellino, capace di rispondervi anche se gli parlate, mentre siete indaffarati, dalla stanza accanto.


Come fa Google Home Mini a sapere tutte queste cose?

Si potrebbe quasi dire che Google Home Mini metta a sistema le informazioni che noi abbiamo raccontato a Google per utilizzarle al meglio e semplificarci la vita.

Accedendo al web recupera le notizie, le previsioni del tempo, informazioni sui voli, sui biglietti aerei e non solo, sul traffico, sulle ricette e si interfaccia con i servizi musicali di Spotify....

Accedendo al nostro account Google invece recupera informazioni relative a noi, alla nostra vita, ai nostri impegni, alle scadenze che dobbiamo ricordare, ai nostri promemoria e alle nostre sveglie.

Utilizzando invece la rete domestica, Google Home Mini accede ai dispositivi smart: al televisore, su cui può fare streaming di contenuti trovati su Youtube o Netflix, alle lampadine smart che supportano accensione e regolazione via wifi e, per le case più evolute, gli impianti di riscaldamento e/o condizionamento.


Google Home Mini app compatibili

Al momento non ci sono conferme al 100% ma curiosando tra i menù dell'applicazione Google Home l'impressione è che le funzioni disponibili siano solo un assaggio delle tantissime cose che il nostro assistente imparerà a fare.

Esiste una lista di marchi e di app che saranno compatibili con il nostro assistente quando sarà sul mercato italiano: alcune le abbiamo provate con successo come Spotify, YouTube, Netflix oltre ai sicuramente compatibili Google Play Musica, Chromecast e Chromecast audio.

A questi si uniscono, o si uniranno:

Mediaset TGCom24, Corriere della sera, Raumfeld, Polk, Bang&Olufsen, Sky Tg24, RMC Sport Network, Radio Capital, Spotify, TuneIN, Philips Hue, TP-Link, Lifx, D-Link, Philips, Sony, Xiaomi, Wemo. Anche il marchio IKEA ha annunciato che i prodotti TRADFRI saranno presto compatibili con Google Home Mini.

L'annuncio della compatibilità dei prodotti IKEA con Google Home Mini è stata data dal loro sito web, e confermata dall'assistenza clienti di IKEA UK sul canale ufficiale twitter. Hanno detto che Ikea Tradfri sarà compatibile e supportata molto presto. Ora bisogna capire quanto... presto sarà presto.


Vivere una giornata con Google Home Mini

Ogni giornata che si rispetti inizia con il Buongiorno. "Hey Google Buongiorno" scatenerà sin dalla prima mattina il nostro assistente che, dopo aver ricambiato il saluto (e, con l'ultimo rilascio, averci eventualmente riconosciuto in base al timbro della nostra voce) ci avvisa sul meteo locale, sui nostri impegni eventualmente registrati su Google Calendar e recupera i podcast (per ora in inglese a fonte BBC) delle ultime notizie.

Niente male, non ci siamo nemmeno alzati e lui ci ha già fatto un quadro completo della situazione. Siamo stati disattenti perché sulle prime eravamo ancora addormentati? Possiamo comunque chiedere qualche precisazione: "Hey Google dovrò prendere l'ombrello oggi?" mettetelo alla prova, vi sorprenderà.

Vi siete alzati e vi è tornato in mente quell'appuntamento che non avete ancora segnato sul calendario? Google Home Mini si trasforma in un vero e proprio segretario. "Hey Google Ricordami, lunedì prossimo ore 9 di andare dal Dentista". Lui salverà per voi il promemoria e vi avviserà quando sarà ora di ricordarvene.

La giornata è iniziata decisamente bene: possiamo chiedere a Google di mettere un po di musica per noi. "Hey Google metti Carlos Santana" oppure "Hey Google metti una playlist New Age" oppure, se avete proprio voglia di sentire un brano specifico... "Hey Google metti Zombie dei Cramberries".

Se non vi piace lavorare con la musica a volume troppo alto potete sempre chiedere a google di abbassare il volume "Hey Google imposta il volume a 2" porterà il vostro volume al 20% della potenza. Se invece il brano scelto dalla riproduzione casuale non vi piace proprio... "Hey Google brano successivo".

Spesso, l'avventurarsi alla cieca in queste playlist spesso create dal cervello elettronico di Spotify... beh riserva interessanti sorprese. Se volete sapere il nome del brano che sta suonando in questo preciso istante non avete che chiederlo: "Hey Google qual è il titolo di questo brano?".

Durante il lavoro di tutti i giorni si incontrano molteplici occasioni per chiedere le cose più disparate al vostro assistente. "Hey Google 34 sterline in Euro?" farà in modo che il vostro assistente elabori per voi la conversione aggiornata. Vi è utile sapere se, per raggiungere un cliente troverete traffico? Chiedetelo. "Hey Google c'è traffico per andare ad Arona?" lui vi risponderà dandovi i dettagli e calcolando il tempo stimato di percorrenza. Meglio prendere l'auto o la bicicletta? Beh su questo Google Home Mini non sempre può aiutarvi... ma al limite potete sempre dire "Hey Google, tira una moneta!" .

Dovete scrivere una mail ad un cliente estero e non vi ricordate una parola? "Hey Google come si dice bonifico in inglese?"

Google Home Mini
Google Home Mini

Ora di pranzo. La pizzeria più vicina ce la suggerisce il nostro assistente! "Hey Google trova la pizzeria più vicina" bastano pochi secondi per ottenere la risposta... e se vogliamo saperne di più basta insistere con le domande: "Hey Google orari della pizzeria Da Piero a Borgomanero". L'assistente ci dirà se la pizzeria è aperta e con quale orario.

Ora di tornare a lavoro: con Google Home Mini è possibile fare conversioni al volo: "Hey Google quante miglia sono 340 km?" oppure togliervi delle curiosità "Hey Google che cos'è un idrocarburo". Avete ricevuto l'ennesima email snervante da quel cliente fastidiosissimo... prima di rispondere contate fino a 10. Oppure fatelo fare a Google Home Mini. "Hey Google conta fino a 10".

La giornata continua e vi ricordate improvvisamente che, dopo il lavoro dovete andare a fare la spesa. Google Home Mini gestisce per voi la lista aggiungendo gli elementi che, successivamente, troverete nell'apposito spazio dedicato nell'app Google Home. "Hey Google aggiungi Cialde di caffè alla lista della spesa".

Oppure, se non vi ricordate a che punto siete arrivati della dettatura... "Hey Google leggi la lista della spesa" e il vostro assistente la leggerà per voi.

Tornati a casa il vostro assistente potrà, se avete delle lampadine smart in casa accenderle per voi creando l'atmosfera giusta "Hey Google accendi la sala su blu", curando anche un sottofondo musicale e, se possibile, avviando la proiezione di un film sul Neflix presente sulla vostra Smart TV. "Hey Google metti Whitecollar su Netflix".

Noi abbiamo testato questa lampadina: la luminosità non è eccezionale, dedicheremo un articolo specifico a quale lampadina scegliere e cosa aspettarsi davvero da questa "domotica" a comando vocale. Se, per ora, quello che cercate è un modo di creare con pochi cenni, l'atmosfera giusta per la vostra stanza... beh questo prodotto fa per voi.

Stanchi per la giornata pesante? E' ora del vero relax. Google Home Mini è programmato anche per questo. Mettetevi a letto, fissate la sveglia per domani "Hey Google metti la sveglia alle 7:30" e, per addormentarvi cullati dai suoni della natura... beh chiedete un pochino di atmosfera "Hey Google metti il rumore della pioggia"....e sogni d'oro!


Perché scegliere Google Home Mini?

Far entrare un assistente vocale nella vostra vita è qualcosa di divertente ma non tutti sono pronti o lo troveranno necessariamente comodo. Noi consigliamo, se questo è il vostro primo assistente, di iniziare proprio da questo dispositivo, economico e accessibile. Le differenze con il più grande Google Home tradizionale o col fratello maggiore Google Home Max sono tutte ascrivibili ad una differenze qualità sonora. Ben poca cosa se comunque quello che vi prefiggete e avere un "collega" virtuale a cui demandare compiti semplici e rapidi.

Se quello che cercate è un riproduttore di file audio di altissima qualità a comando vocale... beh guardate altrove. Come ad esempio alla qualità del Sonos Play:1...

Un prodotto decisamente sfizioso!


Come "divertirsi" con Google Home Mini

Concludiamo questo articolo con qualche ulteriore curiosità: dobbiamo ammetterlo, Google Home Mini è decisamente un personaggio divertente. L'assistente risponde davvero a tantissime domande, alcune delle quali davvero sorprendenti.

A che ora sorge il sole? Quanto è alto il Pirellone? Quando gioca la Juve? Cosa ha fatto il Milan? Perché il cielo è Blu? Quando compie gli anni Silvio Berlusconi?

Grazie alla sapienza sconfinata dell'assistente non esiste virtualmente domanda a cui lui non sappia almeno abbozzare una risposta e... se vi sentite tristi, Google Home Mini è addestrato per raccontarvi barzellette o anche solo un aneddoto per farvi scoprire qualche cosa in più dell'universo in cui viviamo.

Google Home Mini canta e non si risparmierà di certo se, ad esempio, direte "Hey Google oggi è il mio compleanno". Non vi basta?

"Hey Google raccontami un fatto": negli Stati Uniti il Super Bowl Sunday è il giorno in cui si consuma più cibo fatta eccezione per il giorno del Ringraziamento. Contenti?

Articolo valutato 4.88 / 5 da 8 lettori

Valuta l'articolo:            

Hai dubbi o domande?

Non esistare a scriverci, siamo rapidi nelle risposte!

Netflix: ecco come abbonarsi a 3 € al mese Scopri la migliore batteria esterna Amazon Geek Store: solo per i veri geek! Telecamere per la videosorveglianza Prova Amazon Prime GRATIS per un mese Lavorare con un monitor in verticale

I più letti
  Telecamere per la videosorveglianza
  Il migliore localizzatore GPS per cani
  Miglior autoradio Bluetooth
  Cuffie Antirumore per Studiare
  Lampadine compatibili Google Home

Tutti i marchi, i loghi citati in questa e nelle altre pagine del nostro sito appartengono ai legittimi proprietari.
© 2008 - 2018 RiparaIlMioPC.com | Tutti i diritti riservati