Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.  OK   Scopri di più

Ripara il Mio PC.com
Ripara il Mio PC.com
Home Hardware TV

Xiaomi Mi TV Stick recensione: è in Italia!

questa pagina è stata letta 2679 volte. Condividila se ti è utile:

La Xiaomi Mi TV Stick è finalmente disponibile in Italia su Amazon.it (ma verifica anche le offerte su GearBest): impaziendi, volevamo testarla per poterla confrontare con la Amazon Fire TV Stick e quello che potremmo chiamare il suo fratello maggiore, ovvero lo Xiaomi Mi Box S.

Qui di seguit troverai la nostra recensione e le nostre impressioni d'uso: abbiamo portato a casa la Xiaomi Mi TV Stick e installata sulla TV in salotto, vediamo come è andata.


Xiaomi Mi TV Stick recensione Xiaomi Mi TV Stick recensione



Xiaomi Mi Stick confezione

Nella confezione della Xiaomi Mi TV Stick mancano le pile del telecomando. Pare una piccolezza, ma è la prima cosa che si nota paragonando il prodotto al suo principale concorrente, ovvero la Fire TV Stick di Amazon (per approfondire leggi recensione Fire TV Stick in Italia).

Troviamo il piccolo dispositivo (92 mm x 30 mm x 15 mm per 28 grammi di peso), il telecomando Bluetooh identico a quello del Mi Box S (se non per l'aggiunta del tasto Prime Video) con tanto di tasto dedicato all'assistente vocale Google (Google Assistant), un cavetto micro-USB per l'alimentazione e un caricabatterie da parete USB (ovviamente la chiavetta può essere alimentata anche attraverso una presa USB del televisore).

La Xiaomi Mi TV Stick La Xiaomi Mi TV Stick

Mentre il dispositivo è ben rifinito e risulta molto elegante, merito sopratutto della banda lucida, il caricabatteria trasmette un seson di economicità: in questo Amazon vince, con un prodotto di pari prezzo (a volte anche scontato), ma più corato in tutti i dettagli e "a pelle di sostanza" (sono sensazioni soggettive che però preferiamo riportare per maggiore completezza d'informazione).



Scheda tecnica Xiaomi Mi Stick

Xiaomi commercializzerà 2 versioni (a due prezzi ovviamente differenti) della Mi TV Stick, ma oggi è disponibile in Italia solo la versione "base" (Full HD).

Questa versione Full HD porta con se 1 GB di memoria RAM, 4 GB di memoria interna e processore ARM Cortex-A53 quad-core a 2.0 GHz con GPU Mali-450, output massimo 1080p, due porte: una HDMI (2.0a) e una MicroUSB.

La versione Full 4K dovrebbe essere equipaggiata con 2 GB di RAM, 8 GB di memoria interna processore quad-core Amlogic S905Y2 (Cortex-A53) con GPU Mali-G31 MP2, output massimo 4K, due porte: una HDMI (2.0a) e una USB Type-C.

Entrambe le versioni condividono sistema operativo Android TV 9.0, Bluetooth 4.2 per dialogare col telecomando Bluetooth (ricordiamo il tasto Voice Assistant per richiamare Google Assistant e pulsanti dedicati a Netflix ed Amazon Prime Video), supporto a Dolby Audio e DTS Surround Sound e Wi-Fi Dual Band.

La versione base che stiamo utilizzando e recensendo è in grado di gestire video in Full HD sino ad una risoluzione massima di 1080p a 60fps, ma attenzione che in alcune schede prodotte Amazon si legge erroneamente "riproduzione contenuti in 4K".



Xiaomi Mi Stick impressioni d'uso

Da incalliti frequentatori di serie TV sui principali servizi di streaming video (Netflix, Disney+ e Amazon Prime Video) attendavamo questa chiavetta di Xiaomi, sopratutto perché con il Mi Box S, Xiaomi ci ha abituato ad ottimi prodotti, con ottimi prestazioni, un ottimo supporto agli aggiornamenti software (continuativi e sempre puntuali) e un'attenzione ai dettagli, come la possibilità di portare Prime Video su Android TV box, non comune. E in tutto questo al giusto prezzo.

Android TV ci piace e ci convince da tempo, lo abbiamo sempre sostenuto a partire dalla recensione dello Xiaomi Mi Box S in questa incarnazione però, complice probabilmente il solo Giga di RAM a disposizione della Xiaomi Mi TV Stick, i comandi impartiti vocalmente attraverso il telecomando sono molto lenti.

Avviare Netflix, Disney+ o le altre app non è un problema; anche la navigazione nei menù è piuttosto fluida, ma quando alla chiavetta Xiaomi si chiede qualcosa in più, quella funzionalità smart a cui siamo sempre più abituati, si ha la sensazione che qualcosa non stia andando come dovrebbe e questo è un vero peccato.

Anche il passaggio da un'app all'altra porta con se qualche rallentamento. Spieghiamoci. All'avvio di Netflix nessun problema, ma al richiamo del menù principale mentre è in riproduzione un filmato si avverte qualche rallentamento, cosa che con lo Xiaomi Mi Box S (dotato però di 2GB di RAM) non abbiamo mai riscontrato.

Il vero e proprio limite di questa chiavetta Xiaomi pare proprio essere l'avidità di risorse di Android TV che con un solo GB di RAM non riesce a restituire un'esperienza sempre piacevole. Possiamo sperare in futuri aggiornamenti software del dispositivo (cosa a cui Xiaomi ci ha abituato), ma dopo qualche settimana d'uso possiamo tranquillamente dire che la Fire TV Stick di Amazon non soffre di così evidenti rallentamenti.

Per il resto il telecomando Bluetooth è ottimo: pratico e funzionale. Il sistema si avvia velocemente e, come detto, vi è il pieno accesso a tutte le app sul Google Play Store (scordati però i giochi, per quelli la soluzione migliore si chiama sempre NVIDIA Shield TV).



Meglio Xiaomi Mi Stick o Fire TV Stick?

Meglio una Xiaomi Mi TV Stick o la Fire TV Stick di Amazon? Questa è una delle domande che più frequentemente ci siamo posti durante la nostra prova.

Il prezzo dei due dispositivi è simile, così come le caratteristiche hardware (ovviamente ci riferiamo alla versione Basic della Fire TV Stick e non a quella 4K): queste chiavette sono oggettivamente due rivali.

Confronto Amazon Fire TV e Xiaomi Mi TV Stick Sulla sinistra la Fire TV Stick, sulla destra il telecomando della Xiaomi Mi TV Stick

Ricordiamo che entrambi i prodotti sono la porta d'accesso ad un mondo di app e servizi di streamin, ovvero i due dispositivi più economici per trasformare in una moderna smart TV qualsiasi vecchio televisore dotato di ingresso HDMI. Tenuta a mente questa considerazione, chiediamoci quale sia il migliore da acquistare.

Dobbiamo considerare l'ecosistema nel quale viviamo quotidianamente: preferiamo l'assistente vocale Google? Col budget a disposizione vince la Xiaomi Mi TV Stick. Abbiamo altri dispositivi Alexa in casa? La Amazon Fire TV sarà la scelta da preferire.

Una cosa però va detta: nonostante la scheda tecnica molto simile, Amazon ha lavorato molto meglio di Xiaomi sul software del dispositivo. La Fire TV Stick vince per reattività sulla Xiaomi Mi TV Stick: usare Alexa è un piacere, mentre richiamare Google Assistant dalla Mi TV Stick a volte è persino frustante. Non è tanto il solo e unico Giga di RAM, quanto piuttosto l'ottimizzazione: limata alla perfezione da Amazon.

Ricordiamo inoltre, vista la sede in cui siamo, che la Fire TV Stick può anche essere collegata anche ad una rete via cavo, con l'ausilio di un adattatore Ethernet ufficiale Amazon (acquistabile separatamente): un dettaglio, ma che ci sembra opportuno sottolineare dato che la Mi TV Stick non prevede questa possibiltò che per qualcuno potrebbe essere utile.



Meglio Xiaomi Mi Stick o Xiaomi Mi Box S?

Spostiamoci ora in casa Google confrontando i due prodotti Xiaomi, ovvero la Xiaomi Mi TV Stick e lo Xiaomi Mi Box S

Tecnicamente parlando, la scelta ricade inevitabilmente sullo Xiaomi Mi Box S: un prodotto decisamente più prestante, sopratutto grazie ai 2GB di RAM interna e alla capacità di gestire flussi video in 4K. Certo il prezzo varia, con un Mi Box S più costoso mediamente di 20 €.

Oltre alla maggiore "potenza di fuoco", il piccolo Mi Box S (qui la recensione) offre una porta USB per collegarvi un hard disk esterno o una chiavetta USB, cosa che ne fa un media player decisamente più completo della Xiaomi Mi TV Stick.

Confronto telecomandi Amazon Fire TV e Xiaomi Mi TV Stick Sulla sinistra il telecomando della Fire TV Stick, al centro il telecomando dello Xiaomi Mi Box S e a destra il telecomando della Xiaomi Mi TV Stick

Che dire in conclusione? Non ci sentiamo di consigliare la Xiaomi Mi TV Stick se non ha chi ha un budget ben definito e vuole a tutti i costi un "prodotto Google Assistant". Per tutti gli altri consigliamo di rivolgersi allo Xiaomi Mi Box S o alla Fire TV Stick.

In tutto questo Xiaomi potrebbe migliorare la situazione con futuri aggiornamenti software che speriamo presto arrivino e che non mancheremo di segnalare sul nostro canale Telegram. Alla prossima!


E tu? Sei interessato ai prodotti Xiaomi? Parliamone nei commenti! :)


Se l'articolo ti è stato utile, condividilo:

Valutazione 4.91 / 5 da 11 lettori

Valuta l'articolo:            

Hai dubbi o domande?

Non esistare a scriverci, siamo rapidi nelle risposte!

Avvisami quando qualcuno risponde:
La tua email non verrà pubblicata o mostrato sulla pagina


Amazon Prime Day 2020 Netflix: ecco come abbonarsi a 3 € al mese Scopri Amazon Prime Student Amazon Geek Store: solo per i veri geek! Telecamere per la videosorveglianza Prova Amazon Prime GRATIS per un mese Lavorare con un monitor in verticale

Tutti i marchi, i loghi citati in questa e nelle altre pagine del nostro sito appartengono ai legittimi proprietari.
© 2008 - 2020 RiparaIlMioPC.com | Tutti i diritti riservati

Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità o cadenza prefissata. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Questo sito web potrebbe ricevere una commissione sull'acquisto effettuato a parire di link presenti all'iterno delle pagine del sito stesso, dato che partecipa al programma associati di Amazon Services LLC