Home


Voglio Cambiare PC
Come si sceglie un PC?
Fisso o Portatile?
PC a meno di 500 Euro!
Il PC Low Cost
AMD o Intel?
Il PC per Giocare!
Il PC LowCost per Giocare
Un PC 1000 Euro!
QuadCore a 600 Euro!
AMD Quad Core a 600 Euro
Core i7: Stato dell'Arte
Il PC per la Grafica
AMD Phenom II X3 a 600€ !
Miglior tablet per sezioni senza Zaino
Tablet per nonni e genitori


Fai da Te: hardware
Guardare Netflix alla TV
Come formattare il PC
Cambiare pasta termica
Bracciale per assemblatori
Migliori paste termiche
Eliminare la polvere
Bloccare chiamate indesiderate
Il miglior iPhone oggi
Vodafone Booster V2.0c
Configurare router Eolo
Configurare Eolo senza PC

Fai da Te: software
Come raffreddare il PC
Recuperare file persi
Aprire file danneggiati
Come creare un PDF
Attivare Windows
Installare Windows 7 su Netbook
Windows 8 RP
Chrome: fine supporto XP
Chrome versione 64 bit
Disattivare OK Google
Android N Nexus 5

Recensioni e classifiche
Recensione Dell U2414H
Masterizzatore esterno USB
Mini Proiettore economico Excelvan EHD02
Migliore autoradio Bluetooth
Attrezzatura video YouTube
Telecamere videosorveglianza
Miglior SSD
Migliore MP3 subacqueo
Lettore MP3 economico
Lettore Blu-Ray Netflix
Migliore lettore DVD
Router per Eolo
Miglior range extender
Migliori batteria esterna
Tastier per Smart TV
Cover iPad Mini 4
Tastiere portatili Bluetooth
Monitor verticali
Monitor curvo
BytePac, box ecologico!
HTC RE camera
Xiaomi Mi Band


Opinioni
Eolo Internet opinioni
Gli Stockisti opinioni


Risorse
Pixabay: riattivare l'upload
Windows 7 USB DVD Download Tool
Download Apple Safari per Windows
Stati del mondo (SQL)
Province d'Italia (SQL)
Il mio Indirizzo IP


Come Formattare un PC

La formattazione di un PC è una delle operazioni che più spaventano l'utente comune che la crede un'operazione complessa e riservata a mani esperte. In realtà non sempre è così: se da un lato i produttori di Computer da tempo ormai consegnano insieme al PC il cosiddetto disco di ripristino, ovvero la fotografia del sistema installato in origine pronta ad essere trasferita sul disco per ritornare al momento zero, dall'altra l'evoluzione dei sistemi operativi e la progressiva standardizzazione delle periferiche hanno semplificato notevolmente l'operazione di reinstallazione del sistema.



Vediamo quindi come si formatta un PC.

Tutto sta a cominciare bene, ovvero salvando il salvabile è questo il primo passo della procedura per formattare un PC qualsiasi: non bisogna limitarsi a salvare i soli documenti (supponendo che il PC sia ancora semifunzionante), ma utilizzare le funzionalità di backup dei vari programmi per salvare le impostazioni che potremo così facilmente recuperare quando il nostro sistema sarà nuovamente pronto.

Ecco un breve elenco di operazioni che non devono mai essere dimenticate prima di formattare il PC:

- Salvare i preferiti del nostro Browser

- Salvare la propria rubrica di indirizzi contenuta nel programma di gestione delle mail

- Salvare, specialmente se le scarichiamo dal server, le mail ricevute e quelle inviate, potranno essere ripristinate nel nuovo sistema con un semplice trascinamento.

Per effettuare tutte queste procedure di salvataggio dati, possiamo affidarci ad un hard disk esterno, da collegare al PC da formattare tramite cavo USB.

In cooperazione con Amazon.it hard disk esterno portatile | WD WDBUZG0010BBK-EESN Elements | USB 3.0 | 1 TB (1000 GB)

Offerta hard disk esterno portatile

Inoltre è opportuno annotarsi, se siete utenti smaliziati, i due principali driver che devono essere installati sul sistema dopo formattazione, ovvero, quello della scheda video e quello della scheda audio. Il motivo di questo consiglio è molto semplice: possiamo cercare già da ora sul sito del produttore l'ultima versione del driver, salvarla su qualche supporto e quindi procedere in pochi clic alla re installazione sul sistema rigenerato senza essere costretti (ad esempio) a fare la ricerca sul sito del produttore visualizzando le informazioni su uno schermo a risoluzione 640 x 480 a 16 colori o perdere il sonno dovendosi districare sulle sempre scarse informazioni presenti sul CD allegato alla scheda madre che spesso contiene decine di driver audio salvo quello che realmente serve!

Il passo successivo è la formattazione vera e propria.



Come resettare il PC: si parte!

Ipotizziamo di dover installare Windows XP sul sistema (Vista e Windows 7 hanno un'interfaccia di installazione ancora più evoluta rispetto a quella del suo predecessore e quindi molto più semplice da gestire, ma questa guida è altrettanto valida anche per questi sistemi operativi). Il primo ostacolo è la verifica della sequenza di boot. E' necessario infatti dire alla macchina che al prossimo avvio dovrà cercare di avviare il sistema partendo dal CDROM e non dall'Hard Disk.

ATTENZIONE se state cercando una guida su come formattare Windows 7 seguite tranquillamente quanto segue, la procedura è adatta a questo sistema operativo. Le istruzioni su come resettare il PC che seguono sono infatti "universali", cambia solo l'interfaccia grafica con la quale dovrete lavorare.

Per ottenere questo, è sufficiente avviare il PC e quindi fare estrema attenzione in basso nello schermo ad ogni messaggio che compare durante la breve fase di POST in cui il computer fa un rapido controllo delle periferiche e si prepara ad avviare il sistema.

Tra i primissimi messaggi si troverà un Press F2 to enter Bios o simili. Premendo il tasto richiesto si entrerà nel cuore del sistema di base (BIOS) che governa la macchina.

E' una interfaccia strutturata in maniera molto semplice, a schede (o schermate). Navigando, con la tastiera, tra esse e facendo attenzione ai parametri dovremo cercare qualcosa a proposito della BOOT sequence.

Trovata la voce (e letto a sinistra come procedere alla modifica) dovremo scegliere una sequenza che metta in prima posizione il CDROM, in seconda l'Hard Disk. Questa modalità andrà bene anche dopo aver reinstallato il PC e quindi non andrà modificata. Sarà sufficiente far attenzione di non lasciare CD Avviabili (sistemi operativi o antivirus…) nel lettore per evitare che il sistema proponga… nuovamente una reinstallazione! Sistemata la sequenza di boot (potrebbe anche non essere necessario) e riavviato il PC con, nel CDROM un CD (originale…) di Windows XP si potrà quindi procedere all'Installazione del sistema.

Sarà sufficiente seguire le istruzioni a schermo fino a quando si arriva alla cosiddetta schermata delle partizioni.

Una partizione è una suddivisione del disco fisico che viene (in generale) definita prima dell'installazione del sistema, allo scopo di organizzare meglio i dati sul disco durante il suo utilizzo.

Il nostro consiglio è quello di creare sempre (almeno) due partizioni: La prima destinata a contenere il sistema e i programmi, la seconda per i documenti.

Perche? Perché la prossima reinstallazione sarà praticamente indolore se non vi dovrete preoccupare di salvare i documenti. Un gran risparmio di tempo!!

Una volta create le partizioni è necessario scegliere la principale e formattarla. Oggi come oggi formattare una partizione con FAT32, il file system di Windows 98 è totalmente anacronistico (oltre che impossibile per partizioni di certe dimensioni) è opportuno quindi scegliere la formattazione (anche rapida) con file system NTFS.

A questo punto l'installazione procederà in maniera autonoma, di tanto in tanto il sistema ci chiederà un riavvio (se non farà direttamente da solo) e poi alcune informazioni relative al codice seriale (recuperato, in linea generale sul Case della macchina, stampigliato sul sigillo Microsoft di garanzia del prodotto) impostazioni di data e ora, nome del PC (non scegliete il Vostro, altrimenti non potrete avere un Account col vostro nome) e così via.

Una volta inserite queste informazioni il processo si avvia al termine. Il sistema fa il primo riavvio e chiede alcune informazioni per il setup degli account (nomi e foto che si vedono nella schermata di benvenuto) e per l'esecuzione degli aggiornamenti (si consiglia automatici… a patto che si stia parlando di sistemi operativi originali).

Si arriva quindi alla registrazione e attivazione di Windows, di cui abbiamo già parlato in questo articolo.

Al termine di questa procedura il sistema è quasi pronto per l'utilizzo… è arrivato il momento di aggiornarlo. Per fare questo è sufficiente ripristinare il collegamento internet (in base al tipo di connessione la procedura cambia) e aprire Windows Update.

Se al termine della procedura di aggiornamento ancora schermo e casse sono a mezzo servizio… è necessario recuperare quei driver salvati in precedenza e installarli (si recupereranno così appieno le funzionalità grafiche e sonore del PC) e procedere poi all'installazione, con i CD allegati alle varie periferiche, dei driver e dei tool per il loro utilizzo. A questo sarà possibile fare quelle operazioni di ripristino dei backup fatti in precedenza (rubriche, preferiti…). Il ripristino dei documenti richiede un'attenzione aggiuntiva. E' necessario infatti trasferirli in quella partizione che avevamo tenuto “da parte” per questo scopo.

Peccato che, nella maggior parte dei casi questa partizione sembra sparita nel nulla: Cercando in esplora risorse si trova solo il disco di sistema (grande la metà rispetto al disco fisico della macchina).

Come recuperare la partizione perduta?

In realtà la partizione non è persa, ma semplicemente illeggibile (non è stata infatti formattata) bisogna quindi procedere alla sua formattazione.

Pannello di controllo -> Strumenti Amministrazione -> Gestione Computer e quindi Gestione Disco.

Ecco che il disco fisico ci appare nella sua interezza, e ci appare evidente dove è finito lo spazio mancante. Clic destro sulla partizione non formattata e quindi Formatta. Ecco che in pochi minuti la partizione (a cui potremo dare etichetta Documenti) è pronta per l'uso. Ultimo passo: Lo spostamento della cartella Documenti, che deve essere “deviata” sul nuovo disco.

Clic destro sull'icona della cartella Documenti del nostro ormai nuovo PC e quindi tra le proprietà troviamo in percorso “reale” della cartella (ipotizziamo che la formattazione abbia assegnato alla nuova unità recuperata la lettera E:) è sufficiente scrivere nel campo E:\ e immediatamente i documenti di prova e tutti i documenti che salveremo d'ora in avanti saranno salvati al posto giusto, a prova perdita da crash del sistema!

Ovviamente, se la reinstallazione si è resa necessaria a seguito del contagio di un virus, o comunque per fare le cose secondo regola, all'operazione di trasferimento dei dati nella cartella dei documenti deve precedere l'installazione e l'aggiornamento di un buon antivirus (noi consigliamo il gratuito Avira Antivir). In questo modo avremo la garanzia di non ritrovarci di li a poco con il sistema infetto... e pronto per un nuovo giro sulla giostra della formattazione.



Come formattare un PC portatile

Ovviamente la guida appena presentata è adatta anche alla formattazione di un computer portatile.


Preordina Nintendo Switch Scopri la migliore batteria esterna title= Amazon Geek Store: solo per i veri geek! Prova Amazon Prime GRATIS per un mese Telecamere per la videosorveglianza Lavorare con un monitor in verticale

Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.  OK   Scopri di più